Il nuovo ecobonus, entrato in vigore grazie al decreto rilancio 2020, prevede detrazioni fiscali del 110% per tutti gli interventi di riqualificazione energetica e di miglioramento sismico di abitazioni ed uffici. Oltre alla possibilità di sfruttare l’ecobonus e la detrazione fiscale prevista dal decreto è stata fornita l’ulteriore possibilità al privato che decide di effettuare i lavori di ristrutturazione di optare per la cosiddetta cessione del credito come valida alternativa. La cessione del credito consiste nella trasformazione dell’importo necessario ad effettuare i lavori edilizi in credito d’imposta, con la facoltà di successive cessioni ad altri soggetti compresi istituti di credito e altri intermediari finanziari.

Sia nel caso in cui si tratti di ristrutturazioni su singole unità abitative, sia nel caso di ristrutturazioni edilizie su parti comuni, sarà necessario inviare all’Agenzia delle Entrate una comunicazione contenente tutti i dati relativi all’operazione di cessione del credito. Per ulteriori informazioni sulle modalità e sul funzionamento della cessione del credito inerente all’ecobonus in vigore grazie al decreto rilancio del 2020 è possibile contattare direttamente Doors Systems al fine di ottenere un notevole risparmio per i lavori sostenuti nel 2020 e nel 2021, cedendo il tuo credito Ecobonus. Scopri come, contattandoci e prenotando una consulenza online. Approfittane subito!

Ecobonus e cessione del credito: come risparmiare sui lavori di ristrutturazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *